Emergenza corona virus. Attività del Comitato provinciale dopo l’emissione delle disposizioni di cui al DPCM del 4/3/2020. Raccomandazioni alle società.

A seguito delle suddette misure di contrasto e contenimento, questo Comitato intende mantenere una condotta essenzialmente responsabile e prudente, posto che solo con un’azione univoca svolta da tutti gli attori della società civile, sarà possibile un’efficace lotta contro l’ulteriore espansione del virus e quindi il rientro nel breve tempo alla normale quotidianità.

Il Comitato provinciale ha assunto le seguenti determinazioni relativamente alle attività di propria competenza:

  • La riunione con le società, prevista nel corrente mese per la programmazione del calendario estivo è annullata.
  • Ad emergenza terminata, si provvederà ad indire ugualmente una riunione con le società affiliate, al fine di risolvere le tematiche residue quali il trattamento e devoluzione della tassa gara e, non ultima, la doverosa illustrazione dell’attività del Comitato.
  • Il calendario gare sarà comunque stilato, almeno per la prima parte della stagione (giugno) in base alla disponibilità delle società che intendono organizzare le manifestazioni del settore giovanile. A tale scopo, le società affiliate saranno contattate via mail a cui sarà unita la bozza del calendario predisposto dal fiduciario tecnico con le istruzioni necessarie.
  • Le gare previste sono quelle minime di cui il regolamento regionale riguardante i campionati ragazzi e cadetti, nonché le prove del Giocatletica Esordienti.

Si invitano le società, ad adottare, allo stato attuale, un atteggiamento di responsabilità e di prudenza volta alla tutela dei propri associati, adottando il principio che ogni soggetto attivo deve assumere tutte le misure necessarie per prevenire la diffusione ulteriore del virus. Nel dubbio, ovvero nell’impossibilità di garantire in  modo concreto  lo svolgimento in modo conforme alle disposizioni del DPCM 4/3/2020, degli allenamenti o di  altra attività connessa alla conduzione delle società, le medesime sono tenute ad annullarle fino al 3/4/2020 o comunque fino a diverso avviso delle autorità governative.

Ulteriori note sono contenute in questo documnto inviato a tutte le società affiliate:

Questo il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri 4 marzo 2020:

MEL: CROSS REGIONALE! CdS Promozionale e Master. Prova valida anche come prima giornata del CdS provinciale promozionale.

Quest’anno il calendario regionale prevede due manifestazioni in terra bellunese collegate con la stagione dei Cross, la prima a MEL di Borgo Valbelluna il 16 febbraio e la seconda a Pra del Moro a Feltre, il 21 marzo, valida quale Campionato regionale staffette. Abbinate alle due giornate, il Campionato PROVINCIALE di Società e Individuale di Corsa Campestre categorie promozionali.

Grazie alla disponibilità delle due società organizzatrici (GS La Piave 2000 e ANA Atletica Feltre) è stato possibile il ritorno dei cross regionali in provincia, inoltre, è stata introdotta la possibilità di attuare in due prove il Campionato provinciale dando forma e articolazione al Campionato stesso.

Questo il link dove potete scaricare il dispositivo del Campionato Regionale di Società riservato alle categorie Promozionali e Master previsto a MEL domenica prossima:

Fai clic per accedere a 200216_Valbellun_%2012corss%20Mel_V5.pdf

Mentre qui potete trovare il Regolamento Provinciale del CdS promozionale:

E qui il modulo per l’iscrizione degli atleti della sola categoria Esordienti “A” alla prova di Mel:

Al via il Corso per operatori della Categoria Esordienti. 35 gli iscritti, riscontro più che soddisfacente.

Sono 35 gli iscritti al Corso indetto dalla Commissione Esordienti della FIDAL Belluno, di cui 10 provenienti da Società trevigiane e 7 da Enti di Promozione Sportiva. Presso la Palestra del Liceo Renier di Belluno, si è svolta la prima lezione suddivisa in una parte teorica illustrata da Meryl Pradel (ANA Atletica Feltre) ed altre tre parti pratiche dove le docenti Silvia Slongo (La Piave 2000), Alessandra Buttol (Atletica Agordina) e nuovamente Meryl hanno affrontato, attraverso esercitazioni a cui hanno partecipato i corsisti, le diverse tematiche legate alle capacità motorie preventivamente codificate.

Un intenso lavoro quindi per i partecipanti, che dalle 15.30 alle 18.30 si sono immersi negli argomenti proposti dal Corso, sapientemente esposti dalle docenti. Il secondo e ultimo appuntamento, sabato 22 febbraio, stesso luogo, saranno le docenti Sonia Matten e Laura Naldo (entambe istruttrici presso l’Athletic Club Belluno) ad intrattenere con le esercitazioni pratiche i corsisti, mentre la parte teorica sarà tenuta sempre da Meryl Pradel.

FORMAZIONE DEI TECNICI E OPERATORI DELLA CATEGORIA ESORDIENTI, UN NUOVO CORSO ORGANIZZATO DALLA COMMISSIONE DEL CP. DUE APPUNTAMENTI, L’8 E 22 FEBBRAIO A BELLUNO.

Era il 2014 quando il Comitato provinciale, su un progetto del Settore Tecnico Regionale, propose alle società affiliate e ai loro tecnici un corso di formazione e approfondimento su base essenzialmente pratica al fine di dotare gli operatori del settore esodienti di ulteriori strumenti per operare in modo corretto e vario con i bambini/ragazzi appartenenti a tale delicata fascia d’età.

Dopo questa prima felice esperienza, il Comitato Provinciale, rafforzato oggi da una competente e qualificata Commissione Esordienti, ripropone il Corso a quanti nel frattempo hanno maturato la qualifica di Istruttore di 1° livello e a quanti operano con le categorie giovanili, siano essi tesserati alla Federazione ovvero presso gli EPS convenzionati con la FIDAL.

Il Corso si terrà presso la Palestra del Liceo Renier di Belluno, Sabato 8 e 22 febbraio a partire dalle ore 15.00.

Qui potete scaricare, in formato pdf, il manifesto e la locandina dove troverete tutte le informazioni del caso.

FESTA DELL’ATLETICA BELLUNESE 2019. ATLETI DELL’ANNO CRISTOPHER CECCHET E CHIARA FACCHIN. IL COMITATO PROVINCIALE HA RICORDATO MANUEL BRATTI.

Il 7 dicembre, presso il Centro Parrocchiale San Felice di Trichiana, è andata in scena la Festa dell’Atletica provinciale. Sala gremita oltre i 200 posti a sedere, allenatori, accompagnatori, dirigenti e genitori tutti presenti per festeggiare gli oltre 110 atleti per i podi e prestazioni ottenute durante il 2019, oltre a sette squadre. Nominati gli atleti dell’anno: lo Juniores Cristopher Cecchet (Athletic Club Belluno) e l’Allieva Chiara Facchin (GS La Piave 2000). Insieme agli atleti premiati anche i loro allenatori, ripettivamente Piero D’Incà e Gionni Schievenin. Nominato anche il Giudice dell’anno da parte del GGG del CP, Carlo Costantini che per le suà attività pluridecennale ha meritato l’onoreficenza. Numerose le autorità che hanno risposto all’invito, molti Sindaci di cui Stefano Cesa, Primo Cittadino di Borgo Valbelluna, comune che ha ospitato l’evento. Presente anche Oddone Tubia, Presidente del CP di Treviso, con il quale il Comitato di Belluno ha instaurato un proficuo rapporto di collaborazione. Commozione infine per il momento dedicato a Manuel Bratti, il Presidente provinciale lo ha ricordato con un breve discorso seguito dalla proiezione di un video a cui ha assisitino con grande emozione l’intera platea oltre ai familiari e ai rappresentanti dell’Atletica Longarone, società in cui Manuel era dirigente, allenatore ed atleta.

Sotto potete visionare la galleria fotografica dei premiati (grazie a Patrizia Tremea e Mauro Sommacal).

Atleti dell’anno 2019, Chiara Facchin, Cristopher Cecchet e l’allenatore di Cristopher, Piero D’Incà

SOTTO L’ELENCO DEI PREMIATI

In memoria di Manuel:

FESTA DELL’ATLETICA PROVINCIALE 2019

Programma:

Ore 16.00 ritrovo atleti, accompagnatori e autorità presso la Piazza Toni Merlin – Foto di gruppo

Ore 16.15 Inizio Cerimonia – Intervento autorità

Ore 16.30 Ricordando Manuel

A seguire:

Premiazioni Esordienti

Premiazione Giovanili e Assoluti

Menzione Società

Giudice dell’Anno

Nomina Atleti dell’Anno

In collaborazione con:

https://www.passsport.it/

CENTRO CONI ORIENTAMENTO E AVVIAMENTO ALLO SPORT

Dal 2016 è stato avviato in provincia di Belluno il Progetto Nazionale “CENTRO CONI  – ORIENTAMENTO E AVVIAMENTO ALLO SPORT”  con l’adesione di alcune associazioni di diversa estrazione sportiva. L’obiettivo principale è quello di supportare le società nell’azione di reclutamento di bambini e ragazzi presso il proprio sodalizio e ridurre il numero di soggetti che non svolgono attività sportiva. Il progetto offre la formazione di tecnici operanti nei settori giovanili, fornendo le basi metodologiche e didattiche, secondo le linee tracciate dai più recenti studi su questo settore.

Considerando l’importanza che questi Centri hanno a livello locale, il CONI ha ritenuto importante allargare le adesioni e aumentarne il numero.

Tutte le società ed associazioni del territorio provinciale hanno la possibilità di poter fare una preadesione manifestando il proprio interesse inviando una mail all’indirizzo belluno@coni.it entro il 10 dicembre 2019. La società o associazione che deciderà di pre aderire, dovrà dare il nominativo di un referente indicando: Nome-Cognome-Qualifica-E-Mail, con il/la quale il CONI prenderà contatto per poter attivare il CENTRO.

Il CONI valuterà le richieste pervenute e organizzerà un incontro informativo/formativo in cui saranno illustrati tutti i punti del Progetto.

Qui il documento completo riguardante l’arogomento:

SPORT & SALUTE S.p.A. PROMUOVE

SPORT DI TUTTI“, il nuovo modello d’intervento sportivo e sociale promosso da Sport e Salute S.p.A. in collaborazione con Federazioni Sportive Nazionali, Discipline Sportive Associate ed Enti di Promozione Sportiva, che ha l’obiettivo di favorire l’accesso allo sport a soggetti economicamente disagiati declinando concretamente il principio del diritto allo sport per tutti, fornendo un servizio alla comunità.
La finalità è quella di promuovere, tramite la pratica sportiva, stili di vita attiva tra tutte le fasce della popolazione, al fine di migliorare le condizioni di salute e benessere degli individui.
Il progetto “SPORT DI TUTTI“, in questa prima fase denominata “Edizione YOUNG“, si rivolge specificatamente ai bambini e ragazzi dai 5 ai 18 anni appartenenti a famiglie che versano in difficili condizioni economiche e sociali. Qui ulteriori e complete informazioni sulle modalità di accesso: