Emergenza corona virus. Attività del Comitato provinciale dopo l’emissione delle disposizioni di cui al DPCM del 4/3/2020. Raccomandazioni alle società.

A seguito delle suddette misure di contrasto e contenimento, questo Comitato intende mantenere una condotta essenzialmente responsabile e prudente, posto che solo con un’azione univoca svolta da tutti gli attori della società civile, sarà possibile un’efficace lotta contro l’ulteriore espansione del virus e quindi il rientro nel breve tempo alla normale quotidianità.

Il Comitato provinciale ha assunto le seguenti determinazioni relativamente alle attività di propria competenza:

  • La riunione con le società, prevista nel corrente mese per la programmazione del calendario estivo è annullata.
  • Ad emergenza terminata, si provvederà ad indire ugualmente una riunione con le società affiliate, al fine di risolvere le tematiche residue quali il trattamento e devoluzione della tassa gara e, non ultima, la doverosa illustrazione dell’attività del Comitato.
  • Il calendario gare sarà comunque stilato, almeno per la prima parte della stagione (giugno) in base alla disponibilità delle società che intendono organizzare le manifestazioni del settore giovanile. A tale scopo, le società affiliate saranno contattate via mail a cui sarà unita la bozza del calendario predisposto dal fiduciario tecnico con le istruzioni necessarie.
  • Le gare previste sono quelle minime di cui il regolamento regionale riguardante i campionati ragazzi e cadetti, nonché le prove del Giocatletica Esordienti.

Si invitano le società, ad adottare, allo stato attuale, un atteggiamento di responsabilità e di prudenza volta alla tutela dei propri associati, adottando il principio che ogni soggetto attivo deve assumere tutte le misure necessarie per prevenire la diffusione ulteriore del virus. Nel dubbio, ovvero nell’impossibilità di garantire in  modo concreto  lo svolgimento in modo conforme alle disposizioni del DPCM 4/3/2020, degli allenamenti o di  altra attività connessa alla conduzione delle società, le medesime sono tenute ad annullarle fino al 3/4/2020 o comunque fino a diverso avviso delle autorità governative.

Ulteriori note sono contenute in questo documnto inviato a tutte le società affiliate:

Questo il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri 4 marzo 2020: