Ancora un incontro con le amministrazioni: Fidal Belluno, Sindaco e Assessore allo Sport del Comune di Agordo affrontano le tematiche legate all’impianto di Atletica dello Stadio Ivano Dorigo.

Agordo ha visto insediarsi da maggio scorso la nuova amministrazione capitanata dal Sindaco Roberto Chissalè, la Fidal Belluno non perde l’occasione per incontrare il primo cittadino e l’Assessore allo Sport Cristina Bien, proseguendo così la ricognizione degli impianti bellunesi di cui si è già esposto negli articoli precedenti.

Accompagnato da Fernando Soccol, Presidente dell’Atletica Agordina, che ha in gestione l’anello del campo di Agordo, il Presidente del CP Giulio Imperatore ha esposto le tematiche più rilevanti riguardanti la pista, non senza avere fatto partecipe l’Amministrazione circa l’importanza dell’impianto Agordino per l’intero movimento bellunese. Essendo l’unico completo e omologato tra i sette impianti distribuiti in Provincia, riceve una particolare attenzione in relazione allo svolgimento del calendario provinciale, molte prove vengono infatti svolte ad Agordo grazie anche all’ottima capacità organizzativa dell’Atletica Agordina che di volta in volta si mette a disposizione per accogliere al meglio atleti, tecnici, giudici e accompagnatori. Tuttavia, l’impianto così come strutturato, non è abilitato ad ospitare manifestazione di rango superiore a causa della mancata copertura delle gradinate. Questo il tema e la sollecitazione principale sottoposta all’attenzione del Sindaco e dell’Assessore. Altro argomento illustrato, la necessità per la locale società gestrice, di avere locali e spazi adeguati in pista per la propria organizzazione quali spogliatoi e locali accessori, nonché per il ricovero delle attrezzature attualmente collocate in luogo remoto e assai difficoltoso per la movimentazione del materiale.

Per quanto riguarda la copertura delle gradinate, il cui progetto e impegno finanziario è di tutt’altro livello, il Sindaco ha dimostrato di essere a conoscenza dell’argomento e di quanto sia fondamentale completare l’impianto con tale struttura, a tale riguardo provvederà ad interessare i Comuni limitrofi poiché l’impianto del capoluogo Agordino ha ovviamente interesse sovracomunale e ben può essere calato in tale ottica in particolare se agganciato a progetti intercomunali, o di area vasta, per poi attingere ai Fondi Comuni di Confine.

Positivo dunque il bilancio dell’incontro, la disponibilità dell’Amministrazione agordina ha lasciato soddisfatti sia il Presidente del CP che il Presidente l’Atletica Agordina che in un prossimo futuro potrà vedere risolti alcuni problemi logistici di cui si auspicava la soluzione.

Da sinistra, il Sindaco di Agordo Roberto Chissalè, il Presidente CP Belluno, l’Assessore allo Sport Cristina Bien e il Presidente dell’Atletica Agordina Fernando Soccol

Trofeo Giovanile Veneto di Marcia, tappa conclusiva a Longarone. La manifestazione, valida anche per il Campionato Regionale Individuale Allievi, Juniores, Assoluti, Master, approvata a pieni voti

Sabato 12 ottobre si è concluso, sulle vie cittadine di Longarone, il Trofeo Giovanile Veneto della specialità Marcia. Insieme ai giovani, hanno gareggiato sulla distanza dei 5 km anche le categorie assolute, master, maschili e femminili. Per quanto riguarda le categorie giovanili erano presenti, per la loro terza prova stagionale, le rappresentative provinciali.

Questa seconda edizione Longaronese, ha confermato la qualità e la bellezza della manifestazione, unica del suo genere nel Veneto (cioè gara riservata esclusivamente ai marciatori), ha proposto uno stimolante spettacolo disposto su un circuito della lunghezza di 500 metri, sviluppato lungo le vie cittadine. Organizzazione curata in ogni dettaglio grazie all’impegno dell’Atletica Longarone che attraverso il suo Presidente, Gastone Amadio, con il responsabile della manifestazione Manuel Bratti e il suo staff, ha saputo riproporre al meglio. La marcia, denominata della Memoria, ha voluto ricordare anche i nefasti eventi del Vajont, in questi giorni ricorrono infatti i 56 anni dal disastro.

Presente la rappresentativa bellunese, nutrita quella delle categoria ragazze che ha visto al primo posto Angelica Balest (GS La Piave 2000) con il tempo di 11’26” sui 2 km,  Tra i Cadetti, spicca il secondo posto di Brusatti Alex con il tempo di 15’24” sui 3 km. Questi gli altri concorrenti della rappresentativa giovanile: Ragazze, 10^, Frada Sarah Ludovica (LA Piave 2000),  15^ Buogo Silvia (La Piave 2000), 21^ Viel Nina (Athletic Club Firex), 27 Chiappin Teresa (Athletic Club Firex). Ragazzi, 6^ Pollet Aran e 15^ Buogo Matteo (entrambi GS La Piave 2000). Cadette, 12^ Muca Lorena (Athletic Clun Firex). Cadetti 7^ Polesana Giacomo (GS La Piave 2000). Tra le allieve si laurea campionessa regionale Elena Furlan (Atletica Longarone), marciatrice di talento ben nota nell’ambiente della marcia bellunese e veneta.

Gli assoluti hanno visto Michele Disarò (Gs Fiamme Oro) ed Erika Pontarollo (Atl. Vicentina) quali nuovi campioni regionali assoluti di marcia su strada.

Presente alla manifestazione anche il Responsabile della Marcia giovanile del Settore Tecnico Fidal Veneto Filippo Calore il quale ha elogiato la manifestazione auspicando caldamente la riproposizione per prossimi anni. Per il Comitato Veneto, vi era la figura di Giulio Pavei, membro del Consiglio di Presidenza e Responsabile della Commissione No-Stadia della Federazione veneta.

Qui le classifiche:

http://www.fidal.it/risultati/2019/REG20528/Index.htm

Riunione del Consiglio provinciale e della Commissione Esordienti.

Il 30 settembre il Consiglio provinciale è stato convocato per discutere dei seguenti argomenti:

Qui sotto per prendere visione del verbale:

LA Commissione Esordienti convocata dal Fiduciario Tecnico Stefano Corte, si è riunita il 14 ottobre scorso per trattare i seguenti argomenti:

1) Definizione contenuti e modalità operative corso tecnici esordienti; 2) Analisi della stagione appena conclusa; 3) Nuova proposta di calendario e composizione programma gare; 4) varie ed eventuali

Qui sotto per visionare il verbale:

A PALAZZO ROSSO INCONTRO TRA FEDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA, SOCIETA’ LOCALI E L’ASSESSORATO ALLO SPORT DEL COMUNE DI BELLUNO, IL TEMA, LA PISTA DEL POLISPORTIVO

L’8 ottobre scorso, nel Comune Belluno, si è tenuto un incontro con l’Assessore allo Sport Marco Bogo, riguardante il rifacimento della pista del Polisportivo. Tra i convenuti anche il Presidente della Fidal regionale Christian Zovico il quale ha dato un contributo significativo nel proporre nuove vie per il reperimento fondi, dato che il progetto predisposto dal Comune non è stato ammesso al finanziamento del noto bando “Sport&Periferia. L’incontro è stato indetto dal Comitato provinciale e si colloca nell’ambito della ricognizione in corso sullo stato degli impianti. A tale scopo il Comitato sta contattando tutte le amministrazioni comunali sedi degli impianti per fare il punto della situazione sui progetti di ricostruzione, completamento, utilizzo delle strutture. Dopo Domegge e Belluno siamo in attesa di fissare appuntamento con l’Unione Montana Alpago per la pista di Puos e prossimamente ci saranno incontri con le Amministrazione di Agordo, Borgo Valbelluna e Feltre. Dal Comune di Longarone rimaniamo in attesa di novità dal finanziamento del bando suddetto.

I partecipanti all’incontro con il Comune di Belluno: da sinistra Franco Roccon, Presidente Atletica Dolomiti, Mauro Sommacal Tecnico e Dirigente Athletic Club Firex Belluno, Ettore Sommacal, Presidente Athletic Club Firex, Giulio Imperatore Presidente CP Fidal, Marco Bogo Assessore allo Sport, Christian Zovico Presidente Fidal Veneto, Giulio Pavei membro del Consiglio di presidenza Fidal Veneto, Elio Dal Magro Presidente di Belluno Atletica MGB. Presente anche Piero D’incà, Direttore Tecnico dell’Athletic Club Firex, artefice della presenza del Presidente Fidal Veneto.

AVVISO: LA RIUNIONE IN PISTA DI SABATO 5 OTTOBRE p.v., (TROFEO GIOVANILE VENETO RAGAZZI/CADETTI) E’ STATA ANNULLATA. PROSSIMO APPUNTAMENTO DEL CALENDARIO PROVINCIALE SARA’ SABATO 19 OTTOBRE (CHIUSURA STAGIONE IN PISTA) PRESSO IL POLISPORTIVO DI BELLUNO. IL DISPOSITIVO SARA’ PUBBLICATO NEI PROSSIMI GIORNI. VI RICORDIAMO CHE SABATO 12 OTTOBRE, IN CENTRO A LONGARONE, SI SVOLGERA’ L’ULTIMA TAPPA DEL TROFEO REGIONALE DI MARCIA, SI CONFRONTERANNO LE RAPPRESENTATIVE GIOVANILI PROVINCIALI OLTRE CHE LE CATEGORIE ASSOLUTE.

GIOCATLETICA ESORDIENTI, MERCOLEDI’ AL POLISPORTIVO DI BELLUNO 80 PICCOLI ATLETI SI SONO MESSI ALLA PROVA TRA LE CORSE I SALTI E I LANCI. L’ULTIMA MANIFESTAZIONE DI CATEGORIA SARA’ ORGANIZZATA A BORGO VALBELLUNA NELL’IMPIANTO “LA LORA” A MEL IL 26 OTTOBRE PROSSIMO.

La manifestazione al Polisportivo di Belluno è stata organizzata dalla società Belluno Atletica MGB. Il programma a disposizione degli Esordienti comprendeva diverse prove dove i piccoli esordienti hanno potuto cimentare le proprie abilità nel divertimento e nel gioco.

CAMPIONATO INDIVIDUALE CADETTI/E, BUONA “LA TERZA”. TERZA MANIFESTAZIONE DEDICATA AI CADETTI ORGANIZZATA IN COLLABORAZIONE CON IL COMITATO DI TREVISO. SABATO A ONIGO DI PEDEROBBA (TV) E DOMENICA AD AGORDO SI SONO SFIDATI ATLETI PROVENIENTI DALLE SOCIETA’ DI ENTRAMBE LE PROVINCE.

Gli striscioni a fianco al podio rendono emblematica la collaborazione tra i Comitati e la reciproca soddisfazione, i cadetti provenienti dalle province di Treviso e Belluno hanno avuto modo di confrontarsi sulle piste di Onigo e Agordo condividendo non solo valore sportivo e agonistico ma anche la reciproca conoscenza e amicizia. Il bel tempo e la temperatura mite di metà settembre ha reso piaevole lo svolgimento delle gare. Assegnati quindi i titoli individuali in palio, 32 per Belluno e 32 per Treviso.

Qui le classifiche:

http://www.fidal.it/risultati/2019/REG22197/Index.htm

Podio 80 cadetti, premiati dal Presidente del Comitato di Treviso Oddone Tubia.
Podio 1000 cadetti premiati dal Fiduciario Tecnico Steano Corte

FINE SETTIMANA AL VIA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE PROVINCIALE CADETTI E CADETTE IN COLABORAZIONE CON IL COMITATO DI TREVISO.

Saranno gli impianti di Onigo di Pederobba (TV) e Agordo ad ospitare il Campionato Cadetti che anche quest’anno, vede la collaborazione con il Comitato di Treviso, portando gli atleti delle rispettive Provincie a confrontarsi ad un livello qualitativamente più interessante. Si ringrazia il Comitato di Treviso per la sensibilità ancora una volta dimostrata verso il rapporto di collaborazione e le società organizzatrici delle prove di Sabato e Domenica, in particolare per l’Atletica Agordina che ha assunto l’onere di organizzare la gara dopo che non è stato trovato l’accordo per l’utilizzo della pista di Puos d’Alpago.

Qui il dispositivo:

Trofeo Internazionale di Majano: Comitato di Belluno nella Top Ten. De Fanti Lorenzo premiato per la migliore prestazione assoluta. Oltre a Lorenzo, sui gradini più alti, Sofia Furlan, Giada Stremiz e Soraya Pison.

Conferma per Belluno nelle prime 10 rappresentative al Trofeo Internazionale di Majano; in linea con le edizioni precedenti, Belluno è riuscito a difendere la propria posizione, nonostante le difficoltà a formare il gruppo dei convocati a causa di alcune defezioni. Podi di prestigio sono stati conquistati da Lorenzo De Fanti (GS Quantin Alpenplus), oro nei 600, Sofia Furlan (GS Astra Quero) oro nei 60 Ragazze, Giada Stermiz (Atletica Longarone) argento nel Peso Cadette e Soraya Pison (GS Quantin Alpenplus), bronzo nei 600 Ragazze.

Il maltempo ha indotto i Giudici a sospendere la manifestazione, per cui alcune gare importanti per potenziali nostri qualificati non sono state effettuate.

Complimenti a tutte le ragazze e ragazzi convocati in rappresentativa che, con la loro determinazione, hanno contribuito al risultato finale. Un grazie anche a chi non ha potuto partecipare a causa del brutto tempo, la loro presenza ha contribuito senz’altro a formare quello spirito di squadra che rende orgogliosa l’appartenenza alla terra Bellunese.

Lorenzo De Fanti, premiato per la migliore prestazione assoluta categoria Ragazzi (secondo da destra)

LE PISTE DI ATLETICA IN PROVINCIA: LA FIDAL BELLUNO INCONTRA LE AMMINISTRAZIONI COMUNALI. SI INZIA CON DOMEGGE DI CADORE.

Achille Barnabò è il nuovo Sindaco di Domegge di Cadore, Comune dove ha sede l’impianto di Vallesella. La Fidal Belluno, unitamente ai rappresentanti locali delle società sportive che utilizzano la struttura, ha organizzato un incontro, avvenuto il 30 agosto scorso, per fare il punto sullo stato della pista e sugli interventi da realizzare a breve e a lungo termine. Il Sindaco si è dimostrato interessato verso la realtà atletica Cadorina e Bellunese e come questa sia legata alla pista di Vallesella quale struttura strategica per il movimento Bellunese, in particolare, se portata a termine con le attrezzature mancanti, cioè il salto con l’asta e la gabbia dei lanci. La dotazione ottimale, prevede anche la costruzione delle tribune, che permetterebbe tra l’altro la razionalizzazione dei servizi in dotazione alle società che frequentano l’impianto sportivo.

Il Comitato provinciale, intende contattare le Amministrazioni comunali sedi di impianti, alcune delle quali neoelette, per definire lo stato del rinnovo/conclusione delle stesse, dopo che la ricognizione effettuata nel 2017 aveva evidenziato una situazione critica sulla disponibilità di impianti idonei e completi. Da allora, si deve dare atto che alcune Amministrazioni hanno provveduto ad avviare la progettazione per accedere al bando ministeriale Sport &Periferie, ma che tale azione non ha prodotto a tutt’oggi risultati favorevoli, per quanto a conoscenza. Altre Amministrazioni hanno provveduto ad attingere a fondi propri e a finanziare l’opera di rinnovo attraverso un mutuo con il Credito sportivo, giungendo ad un più concreto risultato. Con i prossimi incontri acquisiremo notizie più circostanziate e saremo in grado di aggiornare la ricognizione avviata nel 2017.

Nella foto in alto, da sinistra Dante Passuello rappresentante AS Pozzale e CSI Belluno, Imperatore Giulio Presidente CP, Achille Barnabò nuovo Sindaco di Domegge, Barbara Da Ros Presidente ASD Atleticadore-Giocallena, Marco Zardini Presidente AS Vodo di Cadore e Francesco Marengon Presidente Sci Club Domegge e gestore della pista.